[SOLD OUT] Ci facciamo una storia? Sì, ma a distanza

[EDIZIONE SOLD OUT]

L’altra volta vi dicevo che la seconda edizione di “Ci facciamo una storia?” era nata sfortunella, visto il suo duplice cambio di data.

Ma ormai parlare di sfortuna è quantomeno inopportuno, visto che la situazione italiana nelle ultime settimane è drasticamente cambiata e, come è ovvio e sacrosanto, tutti gli eventi del periodo stanno subendo slittamenti o annullamenti.

Così anche il mio workshop “Ci facciamo una storia?”, nella sua versione in aula, è rimandato a data da destinarsi, come è giusto che sia, perché le nuove disposizioni governative ci dicono di evitare il più possibile i contatti interpersonali per limitare la diffusione del coronavirus.

Ci viene detto di stare a casa il più possibile, se non per comprovate esigenze di lavoro, di salute e di sopravvivenza.
Ed un workshop sulle Instagram Stories, vivaddio, non sta in nessuna di queste categorie.

Però ho pensato che fosse l’occasione giusta per “fare di necessità virtù”, come direbbero le nostre nonne, e per trasformare il workshop live (che tornerà appena sarà possibile) in un corso online, un obiettivo che avevo in to-do-list da tempo e che incontra anche le richieste di chi segue il mio lavoro da lontano.

In queste settimane ho lavorato dietro le quinte per poter offrire una nuova modalità di fruizione del mio corso, anche perché ho pensato all’importanza della formazione, in un momento di immobilità forzata o di rallentamento delle proprie attività.

Per ingannare il tempo abbiamo le serie TV, i romanzi, la cucina, il fai-da-te e milioni di altre cose, ma se abbiamo più tempo, abbiamo anche un’occasione per “fare di necessità virtù” (modalità nonna ON) ed approfondire quegli argomenti che di solito finiscono nella categoria “vorrei ma non posso”, e che potrebbero invece darci delle idee nuove, degli spunti per migliorarci o per ripartire con nuovo slancio.

E, a prescindere che per formarvi scegliate il mio corso online, il corso di qualcun altro (perché per fortuna tanti validissimi colleghi si sono mossi in questa direzione) o un manuale da sfogliare con la calma che di solito non abbiamo, il mio augurio è quello che la formazione sia uno strumento che vi aiuti a ripartire, e non in prima, ma direttamente in quarta.

Se invece volete sapere qualcosa di più del mio corso online, eccomi arrivata al dunque!


“Ci facciamo una storia?”

“Sì, ma a distanza!”


Dove?
Su Facebook
Ho scelto Facebook perché è uno strumento alla portata di tutti (anche di chi non è presente su Facebook, che può creare un profilo ad hoc solo per seguire il corso), semplice da usare e che mi permette un corso con “modalità mista” (vedi punto successivo).
Una volta completata l’iscrizione al corso, invierò il link per entrare nel Gruppo Facebook privato e segreto esclusivamente dedicato al corso on-line, dove avverrà tutta la didattica.
La permanenza nel gruppo non ha una scadenza.

 

Che vuol dire “modalità mista”?

Significa che il corso è strutturato utilizzando mezzi diversi:

  • video/tutorial sugli argomenti più tecnici, da poter visualizzare quando si vuole/si può/si preferisce (e, ovviamente, tutte le volte che si vorrà)
  • 2 h di webinar in diretta Facebook domenica 29/03 dalle 10 alle 12
  • uno o più esercizi da fare in autonomia
  • 1 h di domande e risposte in diretta in un momento successivo, in modo da poter sciogliere i dubbi che nascono (sempre) dopo
  • slide e documenti riassuntivi da scaricare
Una cosa importante: tutti i video (anche quelli che nascono live) vengono salvati  nel gruppo, quindi rimangono fruibili anche dopo la diretta, ovviamente senza avere più la possibilità dell’interazione live, ma si possono comunque lasciare domande nei commenti, utili per il momento “domande e risposte” o per chi proprio non dovesse farcela ad essere online il 29 marzo.

Di cosa tratta un corso online sulle Instagram Stories?
Tratteremo tutto quello che avreste voluto sapere sulle Instagram Stories ma non avete mai osato chiedere, ovvero:

  • storia ed evoluzione di Instagram e delle Instagram Stories
  • features
  • insight
  • engagement
  • community
  • storytelling aziendale e personal branding
  • app “mai-più-senza”
  • calendario editoriale/rubriche
  • ADV

Quanto costa?
50€ tonde tonde (non ci sono costi nascosti, questa è la cifra nuda e cruda)
La cifra va versata dopo aver ricevuto la mia e-mail di conferma, in modo da formalizzare l’iscrizione.

Come posso pagare?
Con bonifico bancario, PayPal o Satispay

Come mi iscrivo?

Ci si iscrive compilando un form, in cui raccolgo delle informazioni pratiche e in cui ti chiedo un po’ di cose sulla tua attuale presenza su Instagram e sulle tue esigenze specifiche.

Una volta compilato il form, riceverai subito un riepilogo delle risposte fornite, in modo da poterle controllare ed eventualmente correggerle.

In un secondo momento, invece, riceverai una e-mail da parte mia che potrà essere l’invito a formalizzare l’iscrizione attraverso il pagamento oppure la comunicazione di essere stati inseriti in lista d’attesa.

Per ogni iscritto, donerò 5€ ad un ente o ospedale attivo nell’affrontare l’emergenza sanitario

Vuoi essere dei nostri?

Sì, voglio iscrivermi!

Per qualsiasi dubbio, domanda o perplessità non esitare a contattarmi nei commenti, via mail o sui miei canali social.

Un pensiero su “[SOLD OUT] Ci facciamo una storia? Sì, ma a distanza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *